Chi sono i testimoni di Geova?

 

Spesso li vediamo camminare ben vestiti sulle nostre strade o bussare alla nostra porta,cosa vogliono?

Essi vogliono avvertirci di un imminente cambiamento mondiale,la fine di questo “sistema di cose corrotto” ,che seguira’ all’avvento e alla seconda venuta di Gesu’ (e questo lo fanno da oltre un secolo) in passato sono state  profetizzate delle date precise 1914,1917,1925 ed altre. Nel 1966 nell’ opuscolo “vita eterna dei figli di Dio” alla pagina 28 si afferma.”secondo questa fidata cronologia biblica,seimila anni dalla creazione dell’uomo termineranno nel 1975,e il settimo periodo di mille anni della storia comincerà nell’autunno del 1975 E. V”.Ormai pero’ da alcuni decenni hanno abbandonato le previsioni di date circa la fine. Ritengono però che quando ritornera’ Gesù ci sara’ un millennio di pace e amore sulla terra e i morti risorgeranno mentre il diavolo verra’ incatenato per 1000 anni e poi verrà liberato per l’ultima prova al genere umano. I testimoni di Geova,Hanno subito deportazioni da parte del regime nazista. Credono nel valore salvifico del sacrificio di Cristo,nel valore delle sacre scritture e nel regno di Dio,sono molto vicini all’etica di vita cattolica in generale,ritengono però possibile il divorzio, nel solo caso di relazioni extra coniugali.Non credono nella santissima Trinità, nel purgatorio,nell’inferno, nell’immortalita’ dell’anima,nella verginita’ della Madonna ecc... Non festeggiano il Natale e i compleanni considerate feste pagane,non accettano trasfusioni di sangue sin dal 1945 .Credono di essere l’unica vera religione,mentre le altre sono contraffazioni diaboliche,non sono dunque d’accordo a nessuna forma di dialogo interreligioso ne tantomeno di ecumenismo,questo li differenzia enormemente dalla stragrande maggioranza delle confessioni religiose in Italia e nel mondo.

Si riuniscono periodicamente tre volte alla settimana (martedì, giovedì e domenica),per studiare la bibbia e la letteratura biblica ,redatta regolarmente dai membri dai membri del corpo direttivo mondiale che si trova negli U.S.A. Esistono filiali in tutto il mondo. La comunità di base dei testimoni di Geova è la congregazione che si riunisce periodicamente nella sala del regno,ed e’ formata dai proclamatori battezzati  e in attesa di battesimo. Poi ci sono i dirigenti supervisori e cioè i sorveglianti viaggianti,di circoscrizione e di distretto. La maggiorparte dei testimoni di Geova non sono pagati per svolgere l’attività di proselitismo. Solo i pionieri speciali e sorveglianti viaggianti ricevono un rimborso delle spese perchè compiono l’attività di predicazione a tempo pieno. Ci sono i pionieri ausiliari  che s’impegnano per 50 ore settimanali di predicazione,i pionieri regolari per 70,gli ammalati per almeno un quarto d’ora al mese anche da casa propria.

Importante e’ fra i testimoni di Geova il ruolo che ha il controllo sociale degli aderenti. I tdg hanno anche l’appellativo di proclamatori della buona notizia,in quanto diffondono il loro credo pubblicamente e sono tenuti a dare conto di quante ore al mese dedicano a tale opera,se in sei mesi non dedicano nemmeno un’ora vengono definiti “inattivi.”

Se uno degli aderenti viola un comando biblico (es rapporto extraconiugale) ,i dirigenti della congregazione locale(anziani e servitori di ministero),raccolgono le prove, ascoltano le testimonianze,convocano il reo ed lo disassociano dalla congregazione .Viene fatto un pubblico annuncio nel corso delle adunanze e la persona da allora non viene più salutata dai confratelli. Inizia  un periodo per cosi’ dire di quarantena nel quale vengono valutati i tempi di ravvedimento di colui che ha commesso  la colpa, ma finche’ non viene riassociato pubblicamente ,e’ fatto divieto a tutti di frequentarlo o salutarlo ad eccezione dei familiari. Se invece egli compie un peccato per così dire “veniale”,viene segnato, cio’ vale a dire che perde cariche di cui gode e gli anziani lo dicono a tutti con un annuncio pubblico dal podio della sala del regno. Qualunque testimone di Geova puo’ dissociarsi con lettera scritta alla congregazione,da quel momento viene fatto un pubblico annuncio e il dissociato perde gli amici testimoni e il loro saluto. Questa posizione nei confronti dei fuoriusciti ha creato gravi lacerazioni,tanto che sono nate delle associazioni per aiutare psicologicamente gli ex testimoni di Geova. Vari sono i siti internet che si occupano di confutare le dottrine dei tdg. Lo studioso piu’ importante sui tdg e’ il sociologo cattolico Massimo Introvigne. Spesso ci si domanda se e’ giusto conversare di religione con loro. Possiamo dire benissimo che prima di affrontare un colloquio religioso con loro dovremmo approfondire la nostra fede.

 

Luigi Fabiano

 

home page