Il Sacramento della Riconciliazione

 

 

La chiesa istitui’  il sacramento della riconciliazione proprio perche’ Gesu’ stesso Disse  ” a chi rimetterete i peccati saranno rimessi”(Gv 20,23)

E inoltre San Giacomo scrisse nella sua lettera”confessatevi gli uni gli altri”.

Perche’ confessarsi?

Perche’ siamo peccatori.E poiche’ il peccato di un solo uomo reca danno al corpo mistico di Cristo che e’ la chiesa,il sacramento ha come effetto anche la riconciliazione con i fratelli.

Come confessarsi?

Occorre un cammino di autentica conversione,che comprende sia un aspetto negativo di liberazione dal peccato, che un aspetto positivo di scelta del bene,espresso dai valori etici contenuti nella legge naturale e confermata e approfondita nel vangelo.

Il percorso comincia dall’ascolto della voce di Dio e prosegue con l’esame di coscienza,il pentimento,l’accusa dei peccati al sacerdote,l’invocazione della misericordia elargita mediante l’assoluzione,la lode per il perdono ricevuto.

Cosa confessare

“colui che deve ottenere la riconciliazione con Dio e con la chiesa ,deve

confessare al sacerdote tutti i peccati gravi che ancora non ha confessato e di cui si ricorda dopo accuratamente esaminato la propria coscienza.

Sebbene non sia in se’ necessaria la confessione delle colpe veniali e’ tuttavia vivamente raccomandata dalla chiesa”(catechismo della chiesa cattolica1493)

L’esame di coscienza

Consiste nell’interrogarsi sul male fatto e il bene omesso:verso Dio, verso il prossimo e verso se stessi:

Mi rivolgo a Dio solo nel bisogno?

Partecipo regolarmente alla messa?

Comincio e chiudo la giornata con la preghiera?

Mi sono vergognato di dimostrarmi cristiano?

So perdonare,compatire,aiutare il prossimo?

Giudico senza pieta’ in pensieri e parole?

Ho calunniato,rubato,disprezzato?

Sono invidioso,collerico,riesco ad essere imparziale?

Ho cura dei poveri e degli ammalati?

Sono onesto, osservo la morale familiare?

Esagero nel mangiare,bere,fumare?

Mi preoccupo troppo della mia salute e dei miei beni?

Come uso il mio tempo?

Sono pigro?

Sono mite,umile,costruttore di pace?

Nutro rancori?

Da “il sacramento della riconciliazione” comitato del giubileo dell’anno 2000

 

 

 

 

 

home page