La Storia di Chiara Amirante:   ( una mistica vivente )

 

Nel Libro autobiografico  "solo l’amore  resta"   l’autrice  racconta  la sua vita, una ragazza nata nel 1966, una laurea in scienze politiche e una missione  particolarissima per la carità verso gli ultimi. Un cammino spirituale che nasce nel movimento di focolarini di Roma. Figlia di due focolarini, Chiara percorre con entusiasmo e con periodi di estrema sofferenza uniti a una grande serenità, tutte le tappe di un perfetto cammino spirituale, finché Dio suscita in lei un forte desiderio particolare sottoposto al discernimento spirituale dal suo vescovo competente. Una chiamata nella chiamata. La proposta di vivere insieme il Vangelo agli ultimi degli ultimi che vivevano a stazione Termini a cavallo tra gli anni 80 e gli anni  90. Chiara, per far ciò, inizia a recarsi a partire dal 1991 di notte nello spazio più oscuro della stazione stessa, dove nessun ente umanitario pensava minimamente di operare. Li infatti vivevano prima della trasformazione in centro commerciale, prostitute, tossicodipendenti, malati di aids, ex detenuti ecc.. Nessuno ha mai osato avvicinarli. Ma Chiara lo ha fatto con un candore e una semplicità uniche, seppur avendo rischiato più volte in prima persona la vita.  E’ riuscita a coinvolgere nel suo progetto all’inizio 24 persone recuperate alla strada. Il tempo e gli eventi gli hanno dato ragione, sono copiosi i frutti di tale cammino 70 centri di  residenziali di accoglienza, e formazione assistenza e, 52 di ascolto di prevenzione e di servizio, 4 cittadelle del cielo e tanti altri servizi, sparsi in Italia e nel mondo.

    

           - Luigi Fabiano -

 

                               

                                               

                                                     - Home Page -